venerdì 7 gennaio 2011

Andromeda quinta stagione

Ho già scritto della serie “Andromeda”, prodotta da Gene Roddenberry, lo stesso creatore di Star Trek.
Con il nuovo anno e dopo una serie infinite di repliche delle prime quattro stagioni, il canale satellitare Fantasy ha iniziato a programmare la quinta e ultima stagione.
I protagonisti sono sempre gli stessi dal capitano Dylan Hunt alla eterea Trance Gemini, dalla virago Beka Valentine al geniale nerd Simus Harper fino al niciano Radek già nell’equipaggio della quarta stagione ed una nuova andrioide (che poi sembra sempre la stessa ma con diverso interprete).
I primi episodi descrivono la vita dopo il passaggio nella porta delle Ere e la battaglia contro i Magog.
I primi episodi sono decisamente poco accattivanti.
Sembra che, come già abbiamo visto per Babylon 5, nella quinta stagione si fossero esaurite le idee e per sopperire alla loro mancanza si sia voluto trasformare un prodotto essenzialmente fondato sulla avventura spaziale, in un cerebrale trattato filosofico sulla vita e la morte e sulla moltepplicità degli universi.
Ovviamente c’è il tempo per recuperare e far tornare a viaggiare l’Andromeda negli spazi profondi e dare corpo alla riscossa della Confederazione contro i Magog, ma l’inizio di questa quinta stagione è decisamente sotto tono e temo che la sceneggiatura non migliorerà di molto.
E forse si capisce perchè la quinta è stata anche l’ultima stagione di Andromeda.


Entra ne